Categorie: Arredare casa

12 Maggio 2023

La scelta d’utilizzo di un determinato infisso, che sia per nuova installazione o per sostituzione di quello esistente, non è sempre particolarmente semplice, per la varietà dell’offerta e le particolarità insite nell’ambito di infissi e serramenti.

Per semplificarci la vita, andiamo a vedere quali possano essere delle semplici indicazioni che ci possano guidare verso la scelta della giusta tipologia di infisso.

Quale materiale scegliere per l’infisso?

Uno dei primi interrogativi da porsi nel momento in cui si debba scegliere un infisso è senza dubbio costituito da quale sia il materiale che fa al caso nostro.

Nella maggior parte dei casi, infatti, gli infissi sono costruiti con tre diversi materiali: alluminio, legno o PVC.

Vi sono poi delle particolari tipologie che uniscono i vantaggi di due diversi tipi di materiali come gli infissi in legno alluminio, che potrebbero essere la soluzione più adatta per nuove costruzioni dove è necessario unire alle prestazioni isolanti anche dei parametri estetici di livello assoluto.

Alluminio

Se necessitiamo di un infisso con buone prestazioni e che abbia un ottima resistenza agli agenti atmosferici la scelta dell’Alluminio è quella più naturale. 

Può essere utilizzato per la realizzazione di serramenti di qualsiasi tipologia, che siano abitazioni, attività commerciali o serramenti di grandi dimensioni. Leggero e resistente, risponde bene all’usura del tempo.

Il suo punto forte è senza dubbio la durata nel tempo. Questo vantaggio è dovuto all’estrema resistenza di questo metallo all’ossidazione e alla sua resistenza meccanica. Un infisso in alluminio può durare tranquillamente decine di anni. 

L’assenza di manutenzione è garantita dalla resistenza meccanica e la poca dilatazione del materiale. Questo è un ottimo motivo per cui molti hanno scelgono l’alluminio.

Legno

Per le abitazioni che richiedono un occhio di rigurado dal punto di vistra estetico, ecco come la duttilità del legno sia un elemento imprescindibile. 

Conferisce agli infissi calore ed eleganza, e se trattato con i giusti accorgimenti mantiene un ottimo isolamento sia dal punto di vista termico (caratteristica naturale che il legno possiede) che acustico. 

A livello di stabilità, peraltro, non richiede particolare manutenzione, dal momento che il legno lamellare è molto resistente e non necessita di regolazioni frequenti.

PVC (cloruro di polivinile)

Il PVC ottiene un discreto successo anche nel settore dei serramenti, dal momento che è un materiale isolante, resistente al vento e alle intemperie e manifesta una buona resistenza sia al caldo che al freddo. Il punto di forza è il basso costo, quello di debolezza la non ottima resistenza meccanica, che potrebbe necessitare più frequente manutenzione rispetto a legno ed alluminio. Risulta indicato per contesti meno pregiati, dove si predilige l’impatto economico dell’intervento e non si deve badare troppo all’estetica.

Quali sono le prestazioni da considerare per un infisso?

Ogni qual volta si decida di installare un infisso ex novo (o di sostituire quello pre-esistente), vanno valutate anche le cosiddette “prestazioni”, ovvero quella serie di comodità e vantaggi attesi quando si scelgono le nuove strutture.

Infatti, per la corretta scelta dell’infisso, vanno presi in considerazione:

  • Isolamento termico;
  • Isolamento acustico;
  • Sicurezza;
  • Design.

Ognuna di queste aree ha una sua importanza e rappresenta una delle cose da valutare attentamente in fase di scelta del nuovo infisso, per trovare quello più adatto alle particolari esigenze di ognuno.

Isolamento Termico

Basta un semplice dato per capire l’impatto che il giusto isolamento termico potrebbe avere su di un’abitazione in cui vengano adottati infissi ad alte prestazioni in questo senso.

Secondo uno studio inerente le tematiche energetiche, ogni anno si disperdono tramite le finestre in media una percentuale pari al 23% dell’energia utilizzata per il riscaldamento nella propria abitazione.

Questo significa che viene di fatto sprecato il 23% delle proprie bollette del gas, quantitativo che verrebbe risparmiato se l’infisso conservasse completamente la temperatura interna.

Isolamento Acustico

Un fattore da tener presente, all’atto del montaggio di nuovi infissi, è l’inquinamento acustico a cui la propria abitazione è sottoposta.

Per riposare correttamente, si ha bisogno di un ridotto numero di dB, circa 30, soglia che può tranquillamente venire superata in un quartiere rumoroso, in una strada trafficata, o in prossimità di qualche struttura molto frequentata (come ospedali o stazioni).

L’unico modo per contrastare questi fastidiosi rumori è l’installazione di infissi che permettano un abbattimento dei decibel provenienti dall’esterno, per rilassarsi e dormire senza fastidi.

Sicurezza

Negli anni, visto lo sviluppo del tasso di criminalità, sono state elaborate delle progettazioni di infissi che rendano estremamente difficile la vita ai ladri e ai malintenzionati.

Tramite alcuni accorgimenti, oggi è possibile installare delle finestre comprendenti svariate caratteristiche utili a proteggere la propria abitazione dai tentativi di intrusione. 

Tali contromisure sono generalmente l’utilizzo del vetro antisfondamento, l’uso di ferramenta con 4 punti di sicurezza, l’applicazione della maniglia antiscasso, l’utilizzo della placca anti-perforazione.

Design

Nelle nostre scelte d’arredamento, l’estetica ricopre un ruolo fondamentale, e influenza inevitabilmente ogni decisione. 

Premesso che al giorno d’oggi gli infissi possono essere realizzati in varie forme, modelli e colori, i materiali in legno e alluminio sembrano essere le scelte migliori, grazie alla loro eleganza e funzionalità.

Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi direttamente nella tua casella di posta elettronica il nostro catalogo in formato pdf completamente gratuito.